Servizi

L'impianto di termovalorizzazione


Impianto di termovalorizzazione

Alto Vicentino Ambiente è proprietaria e gestore di un impianto di termovalorizzazione di rifiuti urbani, rifiuti speciali e rifiuti sanitari con recupero del calore e produzione di energia elettrica.
Il rifiuto secco residuo, derivante dalla fase di selezione effettuata dai cittadini con la raccolta differenziata, viene convogliato all’impianto di termovalorizzazione.


CARATTERISTICHE
L’impianto di termovalorizzazione è costituito da tre linee parallele, alimentate da un’unica fossa, dotate di sistemi separati per la depurazione dei fumi e di caldaie per il recupero del calore.

  • La linea 1, completamente ristrutturata, in esercizio dal 2016, ha una potenzialità di 72 ton/giorno di rifiuto a 3.500 kcal/kg di potere calorifico.Approfondimento Linea 1
  • La linea 2, in esercizio dal 1991, ha una potenzialità di 60 ton/giorno di rifiuto a 3.500 kcal/kg di potere calorifico. Approfondimento Linea 2
  • La linea 3, in esercizio dal 2003, ha invece una potenzialità di 100 ton/giorno di rifiuto a 3.500 kcal/kg di potere calorifico. Approfondimento Linea 3

L’impianto, in funzione 24 ore su 24, è in grado di smaltire circa 230 tonnellate al giorno di rifiuti a 3.500 kcal/kg di potere calorifico.

FUNZIONAMENTO
I rifiuti, registrati all’ingresso, vengono scaricati dai mezzi di trasporto nella fossa di accumulo.

La fossa ha una capacità di 3.000 mq ed è sufficiente a garantire circa cinque giorni di funzionamento dell’impianto. Essa è chiusa, interrata e posta in depressione tramite un sistema di aspirazione dell’aria, che viene utilizzata come comburente per la termovalorizzazione.

I forni a griglia vengono caricati con una benna a polipo o, per i rifiuti sanitari, con un sistema di caricamento automatico separato.

Prima dell'immissione in atmosfera attraverso il camino, i fumi originati dalla combustione sono opportunamente depurati attraverso apposite apparecchiature.

L’impianto è dotato delle migliori soluzioni tecnologiche per il monitoraggio in continuo dei fumi al camino finale.

A servizio dell’impianto è presente un depuratore chimico – fisico per il trattamento dei reflui tecnologici e meteorici prima dello scarico in fognatura.

SISTEMI DI CONTROLLO
L’impianto di termovalorizzazione è dotato di un avanzato sistema di supervisione e controllo, che rende il processo altamente automatizzato e sorvegliabile dalla sala controllo centralizzata.

Su ogni linea è installato un sistema di misurazione in continuo di alcuni parametri caratteristici dei fumi a camino e delle concentrazioni dei principali macroinquinanti, ai sensi del Decreto Legislativo sull’incenerimento dei rifiuti (D.Lgs. 133/2005). In particolare sono misurati in continuo i seguenti parametri: ossidi di zolfo, ossidi di azoto, monossido di carbonio, acido cloridrico, acido fluoridrico, sostanze organiche volatili, polveri.

Sono inoltre installati a camino per ogni linea i campionatori in continuo di diossine e furani e un rilevatore in continuo del mercurio, per un monitoraggio più attento della qualità dell’aria della zona interessata.

Il sistema è dotato di soglie di preallarme e allarme ad intervento automatico, al fine di tener sotto il massimo controllo i parametri e rispettare i limiti previsti dalla normativa in materia.

I dati rilevati dalle apparecchiature di controllo delle emissioni e quelli ricavati dalle ulteriori verifiche affidate a laboratori specializzati fanno parte della documentazione a disposizione degli enti di controllo per le periodiche verifiche.

Il processo produttivo.

CONFERIMENTO

L’impianto tratta principalmente le seguenti tipologie di rifiuti:
- rifiuti solidi urbani (secco residuo da raccolta differenziata);
- rifiuti speciali assimilabili (contenuti in un elenco allegato all’autorizzazione integrata ambientale);
- rifiuti sanitari.


ACCESSO
Possono accedere all'impianto, previa stipula di apposito contratto per lo smaltimento, enti pubblici e aziende pubbliche e private.

Scheda di caratterizzazione per il conferimento di rifiuti presso gli impianti di Alto Vicentino Ambiente

Per informazioni: contattare il servizio Commerciale al numero 0445 575 707 oppure inviare una mail a: info@altovicentinoambiente.it

AUTORIZZAZIONI E CERTIFICAZIONI
L’esercizio dell’impianto è autorizzato con Decreto della Giunta Regionale del Veneto n° 74 del 30/11/2011 e successive integrazioni.

L’impianto di termovalorizzazione è certificato secondo le norme ISO 9001:2008, ISO 14001:2004 e OHSAS 18001:2007 e ha ottenuto la Registrazione EMAS secondo il Regolamento CE 1221/2009.


Informativa sulla Privacy - Credits - Informativa Cookie