Campagna: Al posto giusto

Umido


umido

 

 

 

 

La raccolta dell’umido è dedicata ai nostri scarti di cucina: questo materiale organico a base umida, combinato con materiale organico a base secca (sfalci raccolti in ecocentro) diventerà compost, terriccio fertilizzante da usare in agricoltura.

Per questo è molto importante mettere nel contenitore marrone solo scarti organici e usare solo sacchetti di materiale organico, privi di adesivi, che si degraderanno negli impianti.
Sul sacchetto deve essere riportata la dicitura “biodegradabile e compostabile”, “EN 13432:2002” e una certificazione di compostabilità

Ricapitolando, possiamo mettere nel contenitore marrone solo scarti di cucina, quelli che butteremmo nell’orto di casa nostra per concimare, ed eventualmente qualche salvietta di carta non colorata.

Non possiamo mettere, invece:
• segatura;
• cenere;
• lettiere di animali;
• ossi e gusci di molluschi;
• pannolini. 

Inoltre, per chi ha a disposizione un giardino è possibile auto smaltire i propri rifiuti organici praticando il compostaggio domestico.
Con questo metodo si possono trasformare i rifiuti organici in compost per nutrire le piantine nell’orto, nelle aiuole, nei vasi.
Per saperne di più sull’attivazione del compostaggio è necessario contattare il proprio Comune di residenza.

 

Scarica l'infografica

Guarda il video!


Informativa sulla Privacy - Credits - Informativa Cookie